Home » BLOG » Montello – La certosa

Montello – La certosa

Montello - La certosa.

MONTELLO

La certosa.

Quello che oggi è una radura tra le doline del Montello, lungo la Via dei Frati, un tempo è stata la culla della Certosa del Montello.
Dobbiamo chiudere gli occhi per poter immaginare le forme di un Monastero Certosino, nato qui nel 1300.

Sono gli anni ’20 del 1300 e Giovanni di Fassa, in seguito ad una visione, decide di ritirarsi da eremita sul Montello, in una grotta, e dedicarsi al culto di San Girolamo, che darà poi il nome alla cavità erosa dall’acqua. Vicino alla grotta si trova una fontana naturale, che sgorga acqua quasi tutto l’anno, una rarità visto il carattere carsico del Montello.

Una ventina di anni più tardi nasce da questa comunità la Certosa del Montello, Monastero voluto dalla famiglia dei Collalto e da Venezia, che con le loro consistenti donazioni rendono possibile la costruzione del complesso prima della fine del secolo. Viene poi consacrato nel 1396.

Il Monastero resiste per diversi secoli, fino all’arrivo di Napoleone, che nel 1806 ne depreda opere e ricchezze; i Monaci invece, vengono trasferiti alla Certosa di Venezia.
Qualche anno più tardi pare il complesso sia stato venduto all’asta e in seguito distrutto per la costruzione di un bosco. Gli abitanti della zona sono stati invitati a prendere anche i blocchi dei muri e ad utilizzarli per altre costruzioni.

Quello che oggi rimane dei lunghi secoli di permanenza della Certosa del Montello è una radura coperta da fili d’erba e il racconto che ce ne lascia immaginare le forme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *